Blog: http://herakleitos.ilcannocchiale.it

Il reality è morto, ma il trash è più vivo che mai

Ebbene sì, lo confessiamo: anche chi scrive appartiene alla massa di italiani attratta dal trash de La pupa e il secchione, il miglior reality importato in Italia negli ultimi anni. La scelta dei personaggi è perfetta, i testi eccellenti, le situazioni esilaranti e piccanti in modo tanto scoperto da essere ridicole. Altro che la noia del Grande Fratello, l'idiozia assoluta di Wild West e di Circus o il finto thrilling psicologico di Unanimous... non se ne può più di pseudo-vip alla deriva e di reality para-psicologici! Vogliamo il trash e lo vogliamo tutto. Vogliamo il bel fondoschiena di Nora vestita da infermiera, i balletti di Silvia detta Paris, la gara di kart che rischia di finire in tragedia ma vogliamo soprattutto lui, il personaggio più riuscito della stagione tardo-estiva: Omar Monti, pizzaiolo campion d'enigmistica, assurdo "secchione" di Italia1. Lo abbiamo visto prendere in pieno la cavallina (molto più alta di lui) e fare il più agghiacciante esercizio alle parallele dellla storia. E non parliamo della capriola. Lo abbiamo applaudito quando, mezzo nudo, si è lanciato in improbabili posizioni del Kamasutra. A noi di Nora ed Elisa sotto la doccia ci frega poco e nulla: siamo con te, Monti, non ci deludere!

Pubblicato il 4/10/2006 alle 17.58 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web